Diversi è meglio

imagesHo scoperto da poco, attraverso la pubblicità di un noto marchio di auto, che esiste il gene dell’esploratore o dell’avventura. Questo mi ha fatto pensare a quanto la nostra vita sia determinata geneticamente e quanto invece siamo condizionati dalla nostra educazione, contesto sociale etc.
La questione è sicuramente annosa e non sono la prima che si interroga su questo argomento.
Siamo tutti diversi ma ricerchiamo l’omologazione a  modelli che ci sembrano vincenti perché la società ci ha spinto a crederlo. Mi sono capitate giornate fitte di colloqui in cui i candidati costretti dalle mia domande a definirsi e descriversi, si dipingevano tutti come persone “solari”. Ora mi chiedo possiamo essere tutti solari? Sarà poi un aspetto così positivo o decisivo?
Credo che dovremmo cercare di valorizzare la nostra diversità e peculiarità invece di cercare di somigliare a qualcosa che non siamo.
Le aziende cercano persone che con la loro diversità possano arricchire il loro contesto e spesso questo può derivare anche da quelle caratteriste che la società non vede come completamente positive.

Cristina Tangorra 45 anni da 20 anni nelle risorse umane, un percorso che parte dalla consulenza aziendale nell’ambito della valutazione del potenziale e del clima aziendale per approdare poi alla selezione del personale. Laureata in psicologia del lavoro e delle organizzazioni mi specializzo in quello che è l’ambito più complesso della selezione del personale il Diversity Placement. Dinamica e temeraria anche nella vita amo l’avventura e gli sport ad alto tasso di adrenalina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015 Network e Lavoro. Tutti i diritti riservati.